IMPRESE E INNOVAZIONETECNOLOGIA

Kaitek Flash Battery miglior impresa under 40 dell’Emilia-Romagna

L'azienda santilariese si aggiudica un nuovo prestigioso premio

E’ Kaitek Flash Battery la miglior impresa under 40 della regione Emilia-Romagna: a decretarlo è “Industria Felix”-l’Itala che compete”, l’evento organizzato  da Industria Felix Magazine, periodico nazionale di economia e finanza diretto da Michele Montemurro, in collaborazione con Cerved, Università LUISS Guido Carli, Associazione culturale Industria Felix, Regione Puglia e Puglia Sviluppo.

Fondata e guidata da Marco Righi,33 anni, (nella foto a lato), chiamato la scorsa settimana alla presidenza dei Giovani Imprenditori di Unindustria Reggio Emilia, Kaitek Flash Battery ha sede a Calerno e si colloca tra le più importanti aziende europee nella produzione di batterie al litio per veicoli elettrici e macchine industriali e conta 45 dipendenti con un’età media attorno ai 33 anni.

Una forza lavoro giovane, dunque, così come a tempi recenti si riconduce l’avvio dell’azienda, nata nel 2012 per iniziativa di Marco Righi e Alan Pastorelli e, oggi, forte di un fatturato di 13,26 milioni (+104% in un anno, con una contemporanea crescita dell’occupazione pari al 73%) e rapporti commerciali con 54 mercati esteri.

“Siamo cresciuti, sottolinea Marco Righi, puntando molto sulla ricerca e sull’innovazione dedicate in modo esclusivo all’uso di fonti d’energia non inquinanti e rinnovabili nell’industria e negli ambiti della movimentazione delle merci e delle persone, e siamo molto soddisfatti del fatto che questo riconoscimento vada a premiare il lavoro, la professionalità e l’entusiasmo dei tanti giovani che via via si sono inseriti con passione in questo percorso imprenditoriale”.

Kaitek Flash Battery, che nei prossimi mesi completerà la nuova sede di 5.000 metri quadrati in corso di realizzazione a Sant’Ilario d’Enza, non è peraltro nuova a prestigiosi riconoscimenti: a fine 2018, infatti, aveva ritirato il “Premio Sostenibilità 2018” dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile a nome del pool di aziende europee che ha lanciato un nuovo progetto di car sharing elettrico già adottato da città come Glasgow, Lisbona, Tolosa, Lione e Barcellona.

 

 

Mostra tutto

Articoli Correlati