AMBIENTEPRIMO PIANO

Importanti opere di manutenzione sul fiume Enza

Stanziati 450mila Euro da AIPO per pulire l’alveo. Almeno 3 mesi di lavori con manutenzione straordinaria della vegetazione e sul sedime del torrente

A fine luglio sono iniziati gli interventi di manutenzione straordinaria a cura dell’Agenzia interregionale per il fiume Po (Aipo), lungo l’alveo del torrente Enza tra il ponte della via Emilia e il ponte di Montecchio. Si tratta di lavori che vanno ad aggiungersi a quelli appena iniziati nel tratto tra il ponte di Sorbolo e la via Emilia. Sono previsti due generi di manutenzioni: il primo riguarda la rimozione del materiale vegetale che è finito nel torrente e che viene trasportato dalla corrente e il taglio selettivo della vegetazione lungo la riva. In particolare verranno eliminate quelle piante malate o pericolanti che, in caso di piena, possono crollare e costituire un ostacolo al regolare deflusso delle acque o che possono accumularsi sotto le pile dei ponti, impedendo così lo scorrere delle acque. Queste operazioni di ripulitura delle sponde sono compiute sulla base di un’analisi e valutazione della vegetazione che nasce lungo la riva, al fine di coniugare gli obiettivi di salvaguardia idraulica a quelli ecologici ed ambientali. Per portare a compimento questo tipo di intervento, Aipo ha chiesto il supporto, sia in fase di progettazione che di esecuzione dei lavori, di un tecnico forestale. Il secondo intervento ha l’obiettivo di migliorare le condizioni geomorfologiche del tratto tra i ponti della via Emilia e di Montecchio. Anche tramite lo spostamento di sedime, verranno riattivati canali secondari all’interno dell’alveo, in modo da alleggerire la portata del corso principale e da ridurre il rischio idraulico anche in caso di forti temporali. I lavori, iniziati a luglio, hanno la durata di circa tre mesi e l’importo stanziato è di 450.000 euro.

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati