CULTURAPERSONAGGIPRIMO PIANO

Quando Dario Fo infiammò Sant’Ilario

(di Giorgio Casamatti)

Dario Fo a Sant’Ilario, insieme a Liviana Sacchetti

Dario Fo e Sant’Ilario si sono incontrati più volte. E fortunatamente i passaggi nel nostro paese del famoso autore e regista scomparso nel 2016 sono stati documentati da alcuni scatti fotografici davvero interessanti. In queste foto vediamo Liviana Sacchetti a fianco del futuro premio Nobel Dario Fo, intenta ad osservarlo mentre ritocca le scenografie del suo spettacolo. Era stato organizzato nel 1984 dalla neonata Cooperativa Ottoemezzo ma, visto che il Teatro Forum non era ancora completato, venne ospitato al Teatro di Cavriago. Si trattava di “Quasi per caso una donna: Elisabetta” interpretato anche dalla moglie Franca Rame. Non era la prima volta che Dario Fo veniva dalle nostre parti. Resta nella memoria la sua apparizione alcuni anni prima al Cinema Verdi con “Mistero Buffo”, la sua celebre e discussa opera teatrale che rielaborava in chiave giullaresca alcuni episodi ad argomento biblico, ispirati a brani dei vangeli apocrifi o a racconti popolari sulla vita di Gesù: i temi trattati e lo stile attoriale avevano destato molte critiche tra i benpensanti dell’epoca, oltre allo sconcerto del prete che aveva ospitato a sua insaputa nel teatro parrocchiale di Sant’Ilario questo spettacolo bollato da alcuni come blasfemo e offensivo.

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati