AMBIENTEPRIMO PIANO

Ambiente: i cittadini sono protagonisti

A Calerno e a Sant’Ilario ai “Pioppini” dei gesti concreti per la salvaguardia e il miglioramento dell’ambiente

previous arrow
next arrow
Slider

Due concreti gesti per la salvaguardia del nostro territorio: l’8 dicembre a Calerno con la piantumazione di nuovi alberi nei pressi del Parco di via Falcone, il 28 dicembre con il riequilibrio ambientale nella zona “Pioppini”, situata lungo la sponda santilariese del torrente Enza.

Domenica 8, insieme ai cittadini del luogo erano presenti anche i volontari dell’AVIS e AIDO Calerno con quelli dei gruppi che compongono la Protezione Civile Val d’Enza, che hanno accettato di buon grado l’invito a partecipare rivoltogli dall’Amministrazione Comunale per questa importante iniziativa proposta da Francesco Ferretti residente a Calerno. L’occasione è stata utile anche per un confronto con i cittadini per uno scambio di informazioni in merito alla gestione del verde e per procedere alla potatura di piante presenti nella zona. Molto soddisfatto dell’iniziativa è stato l’assessore all’ambiente Fabrizio Ferri perché “è giusto premiare lo spirito di iniziativa di quei cittadini che propongono simili avvenimenti finalizzati a migliorare l’ambiente nel quale vivono. Lodevole poi la voglia di esserci da parte di cittadini ed associazioni che con la loro partecipazione possono divulgare con forza ancora maggiore questa rinnovata volontà di cura e rispetto dell’ambiente”. Alla mattinata erano presenti anche il Sindaco Carlo Perucchetti e il suo Vice Annamaria Giangrandi.

Il 28 dicembre il secondo appuntamento, a Sant’Ilario, ha avuto come protagonista la comunità sikh che fa capo al tempio di Parma e che ha colto l’interesse dell’Amministrazione Comunale per questo tipo di iniziativa capace di mettere insieme ambiente e scambi culturali. Per festeggiare il 550esimo anniversario del fondatore del sikhismo, il Guru Nanak Dev Ji, ha messo a dimora numerose piante.

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati