POLITICA

I candidati della lista PD a sostegno di Stefano Bonaccini Presidente

I candidati consiglieri regionali del Partito Democratico della nostra provincia sono tre donne e tre uomini, provenienti da varie esperienze lavorative, politiche e amministrative. Si presentano ai lettori del Gazzettino Santilariese.

Ottavia Soncini

OTTAVIA SONCINI  Mi ricandido in Regione per proseguire il mio impegno per Reggio Emilia. In questi 5 anni ho svolto il mio ruolo mettendo al centro i valori in cui credo. La politica come servizio a tutta la comunità, il diritto delle persone a non essere discriminate per le proprie opinioni, le scelte personali, il colore della pelle. Come donna e come mamma sono consapevole di quanto ancora debba essere fatto per sostenere le famiglie mettendo attenzione particolare a quelle più fragili.

 

 

Alessio Mammi

ALESSIO MAMMI  Ho 39 anni, sono laureato in giurisprudenza e lavoro in uno studio legale. Sono figlio di un operaio e di una casalinga: sono molto riconoscente ai miei genitori che hanno fatto grandi sacrifici per fare in modo che i loro figli si laureassero. Devo molto anche alla terra nella quale sono nato e cresciuto, l’Emilia Romagna. Candidarmi? un modo per restituire quello che ho ricevuto e mettere a servizio l’esperienza decennale di Sindaco a Scandiano. Tra le mie esperienze amministrative anni fa ho avuto anche l’onore di rappresentare in Provincia una parte di Val d’Enza. Credo molto nel valore dei territori e nell’esperienza degli amministratori locali.

 

 

Federica Franceschini

FEDERICA FRANCESCHINI  Sono cresciuta e vivo a Reggio, in una famiglia dove ho imparato il valore dello stare insieme, dell’esperienza, della dedizione al lavoro. Ho 44 anni, sono sposata e ho un figlio di 15 anni, laureata in Conservazione Beni Culturali. Alla Fondazione Palazzo Magnani sono coordinatrice di uno staff che ha al suo attivo eventi importanti. La passione politica è nata grazie ai valori di sinistra che la mia famiglia mi ha trasmesso. Dal 2014 al 2019 sono stata consigliere comunale a Reggio Emilia, sono membro dell’Assemblea Nazionale PD. Credo nella necessità di un radicale cambiamento del fare politica, nella competenza, nell’urgenza di onorare le istituzioni con spirito di servizio.

 

 

Fabrizio Benati

FABRIZIO BENATI  Ho 49 anni, risiedo a Cavriago. Consigliere Regionale dal 2018, sono stato promotore di diverse iniziative di legge nel campo della legalità, dell’innovazione e della cultura. Laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano, con Dottorato presso la Brunel University di Londra dove ho insegnato fino al 2001. Mi sono sempre occupato di innovazione nella Pubblica Amministrazione anche gestendo il processo di Ricostruzione nelle zone dell’Emilia-Romagna colpite dal sisma del 2012. Oggi continuo ad occuparmi di ricostruzione come consulente del Commissario Straordinario per il Centro Italia e coordino la Commissione per la digitalizzazione al Ministero della Sanità.

 

 

Roberta Mori

ROBERTA MORI  Sono stata eletta in consiglio comunale molto giovane e per dieci anni sono stata Sindaca di Castelnovo di Sotto, dove sono nata e risiedo. Sono Avvocata a Reggio Emilia. Ho affrontato l’esperienza da consigliera regionale con spirito di servizio, per migliorare le condizioni delle nostre comunità. Da Presidente della Commissione per la parità delle persone ho cercato di contribuire alla lotta contro le disuguaglianze, le discriminazioni e le violenze di genere con l’approvazione della legge per la parità e contro l’omotransfobia. Mi sono spesa per la qualità della sanità reggiana, per lo sviluppo dell’assistenza del percorso materno infantile e della salute della donna.

Andrea Costa

ANDREA COSTA  È più netta che mai oggi la linea di demarcazione tra due idee di società, tra due modi di pensare ed agire. C’è il campo della nuova destra, individualista, che soffia sui problemi – veri – delle nostre comunità senza avere soluzioni valide per risolverli. E poi ci siamo noi: che crediamo ancora che il mondo possa diventare un posto migliore per tutti, con l’impegno di tutti. Se penso alle prossime elezioni regionali, immediatamente fisso la sfida su questo piano: l’affermazione di un modo più giusto, più attento ai bisogno della gente, più solidale, di fare politica.

 

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati