CULTURA

#DINFINITO: Anime musica e parole

1 e 2 febbraio, serate di raccolta fondi organizzate dall’associazione "La Doppia Elica"

(di Massimo Bellei)

Poco più di un anno fa abbiamo conosciuto La Doppia Elica, incontrando Marzia Mancin, che ne fa parte ed è di Sant’Ilario. All’epoca realizzarono insieme a VIVA VITTORIA una impresa unica e straordinaria, arrivando a tappezzare di coperte multicolori la piazza del Duomo di Parma. Una iniziativa benefica, che ci ha fatto conoscere queste donne capaci di affrontare malattia e debolezza. Il loro esporsi dà coraggio, indica una strada. Si sono costituite associazione nel 2017 per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla natura e la diffusione delle mutazioni genetiche connesse con l’aumentato rischio di carcinoma mammario ed ovarico e sulla necessità di intervenire precocemente nella ricerca e nel trattamento delle persone portatrici (dal sito www.ladoppiaelica.it). Ora un nuovo progetto: #DINFINITO, una rassegna fotografica che è un viaggio in emozioni, pensieri e anima di donne ferite dalla malattia. “Infinito”… la poesia di Leopardi parla di una siepe, che è ostacolo e “il guardo esclude”, ma qui si vede e tocca il desiderio di andare oltre, spingersi a gustare e vedere gli “interminati spazi”. Una mostra sorprendente, ospitata in un luogo sorprendente, che è la “casa artistica” di un santilariese di grande successo e di mente finissima che ama, insieme alla moglie Lucia Bonanni, sostenere l’arte, con uno sguardo proiettato in avanti: Mauro del Rio.
Gli ho chiesto perché sono rimasti conquistati da questa iniziativa al punto da ospitarla a Parma a BDC28 (in Borgo delle Colonne, al civico 28): “#DINFINITO ci è piaciuta per l’entusiasmo del gruppo che l’organizza, la freschezza con cui affrontano un tema complicato e delicato, e la bellezza delle cose che hanno fatto in passato (quella distesa colorata che fecero in piazza Duomo). Abbiamo preso il loro progetto un po’ a scatola chiusa, senza vederlo tanto prima. Si è rivelato molto bello.”
La mostra/performance si terrà l’1 e il 2 febbraio. Una cosa speciale. Vale la pena.
(il programma nella locandina)

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati