PRIMO PIANOSANITÁ

Il comunicato del Sindaco sull’emergenza Coronavirus

Care Cittadine, cari Cittadini,

in questi giorni impegnativi che vedono l’Italia affrontare la sfida ad una malattia non facile da debellare in tempi brevi, mi sento in dovere di scrivere alcune considerazioni e informazioni per contribuire a superare il momento difficile. Condivido ciò con l’intero Consiglio Comunale e quindi con la Giunta e con tutti i Gruppi presenti, che ringrazio per l’adesione.
Anche nel nostro paese sono state adottate tutte le misure cautelari indicate nell’Ordinanza sottoscritta dal Ministero della Salute e dalla Regione Emilia-Romagna.
Il Comune di S. Ilario è in continuo contatto con l’Unità di Crisi guidata dal Governatore Stefano Bonaccini (in diretto collegamento con il Ministero della Salute, con la Protezione Civile Nazionale e con i tecnici della sanità regionale). A livello provinciale sono giornaliere le convocazioni da parte del Prefetto, delle massime autorità, delle Forze dell’Ordine e dei Sindaci. Da parte nostra è fondamentale in primo luogo rispondere in maniera pronta e omogenea a quanto ci viene indicato. I documenti ufficiali aggiornati, comprensivi delle norme di applicazione sono già stati notificati a tutti i livelli e sono presenti nel sito Internet e nella pagina facebook del Comune di S.Ilario.
Il principio ispiratore è quello di limitare in questi giorni le occasioni di eccessivi assembramenti di persone in spazi ristretti e quindi ecco il perché della chiusura delle scuole, l’annullamento o rinvio di tutte le manifestazioni pubbliche, la riorganizzazione degli uffici comunali aperti al pubblico e dei servizi alla persona. Possono continuare le attività normali delle associazioni, del mondo produttivo e commerciale. Sappiamo che tali provvedimenti possono causare disagi che chiediamo di riportarci, per capire se possano essere risolti o attenuati con il supporto del Comune. Vi chiedo comunque di avere fiducia nelle Istituzioni, nei medici, negli scienziati e nelle Forze dell’Ordine che, in queste ore si sforzano di condividere tutte le scelte utili a garantire la salute pubblica. Ricordiamoci che il primo scudo contro il virus è il senso civico di ciascuno di noi. Gli allarmismi sono inutili e dannosi, e dobbiamo avere il senso della misura: così vi invito ad informarvi solo sui canali ufficiali o sui media riconosciuti senza credere a chiacchiere oppure a beceri speculatori. E’ importante seguire le direttive per circoscrivere la diffusione del virus, ma la situazione non giustifica allarmi eccessivi e paragoni sbagliati con malattie ben più gravi.
In questo momento dobbiamo invece tutti collaborare seguendo le semplici istruzioni che sono state fornite: evitare aggregazioni straordinarie in luoghi chiusi, lavarsi con frequenza le mani, evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani, coprire naso e bocca quando si starnutisce, pulire le superfici con disinfettanti a base di alcol o cloro, contattare il proprio medico di base sempre telefonicamente se si presentano febbre e tosse, se si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni o dalle zone dei focolai nel Basso Lodigiano e in provincia di Padova. L’uso della mascherina è appropriato solo se si sospetta di essere ammalati o si assistono persone ammalate. I numeri telefonici di riferimento sono 800033033 (Regione), 0522 339000 (Dipartimento di Sanità pubblica di Reggio), 1500 e 118.
Chiedo a ciascuno di voi di coinvolgere familiari, amici e conoscenti sulla spiegazione e il rispetto di queste procedure, il vostro aiuto è molto importante. Quanto a me, alla Giunta e a tutti i nostri collaboratori comunali posso garantirvi il massimo impegno nel sostenere le azioni utili in accordo con le altre autorità competenti.
Stiamo seguendo l’evolversi della situazione e faremo in modo di fornire tutti gli aggiornamenti in tempo reale, certi che la collaborazione di tutte le Istituzioni e le realtà associative di Sant’Ilario, con il loro patrimonio di relazioni sociali e umane, sarà preziosa per tornare alla normalità. Un caro saluto a tutti.
Carlo Perucchetti
Sindaco di Sant’Ilario d’Enza

Show More

Related Articles