PRIMO PIANOSANITÁ

Solo rispettando le regole si batte il coronavirus

Il Comandante della Polizia Locale Stefano Gulminelli invita tutti a comportarsi correttamente

Intervistiamo il Comandante della Polizia Locale dell’Unione Val d’Enza dott. Stefano Gulminelli per conoscere com’è stata la gestione del corpo nel momento in cui è scattata l’emergenza Coronavirus.

Quali sono state le reazioni del Corpo da lei guidato nelle ore immediatamente successive ai primi provvedimenti?

ll Corpo ha reagito molto bene. Il personale ha dimostrato, come in tutte le situazioni difficili che in questi anni ha dovuto fronteggiare, grande professionalità, attaccamento al dovere e responsabilità. Tutti hanno dato grande disponibilità senza risparmiarsi.

I mezzi d’informazione ci hanno raccontato che gli italiani hanno fatto fatica ad adeguarsi alle norme che impongono di muoversi il meno possibile. Potrebbe darci una valutazione su come è andata in Val d’Enza o nel comune di Sant’Ilario?

Inizialmente abbiamo riscontrato qualche dubbio e incertezza nei cittadini perchè non è stata subito capita la portata di questa epidemia. Nel giro di pochi giorni le persone hanno compreso e in Val d’Enza la maggior parte dei cittadini ha capito che si deve restare a casa e circolare solo per reale necessità. Le pattuglie e la Sala Operativa forniscono le necessarie informazioni per meglio comprendere le norme emanate dal Governo e dalla Regione Emilia Romagna.

Quale può essere un primo bilancio dei controlli effettuati dalle vostre pattuglie presenti sul territorio in merito a quanti casi di persone sulle strade prive di una reale motivazione?

Sono state accertate in tutta l’Unione circa una decina di violazioni alle disposizioni volte a frenare il diffondersi della malattia. Colui che circola senza un valido motivo sarà deferito all’Autorità Giudiziaria per violazione dell’art. 650 del Codice Penale che sanziona l’innosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

Vuole fare un invito e rivolgere un pensiero alla popolazione?

La priorità è non ammalarsi. L’unico modo per tentare di contrastare il diffondersi della malattia è restare a casa. Evitare di spostarsi se non si ha un valido motivo e non solo perchè non si ha voglia di stare in casa. In questo modo il virus non si sparge. Si deve comprendere che gli spostamenti inutili aumentano le possibilità di contagio. Solo ognuno di noi, nel suo piccolo, può fermare il diffondersi della malattia rispettando le regole.

Mostra tutto

Articoli Correlati