MUSICAPRIMO PIANO

Il “corona” visto dagli artisti #3: Giovanni Dolci

"Giotango" Dolci, per l’occasione #iorestoacasaeballo

(di Massimo Bellei)

A Sant’Ilario vive e lavora un uomo animato da grande passione per il tango, tanto da farne una ragione di vita: danzarlo, insegnarlo e fabbricare artigianalmente scarpe speciali per ballerini esigenti. Una domenica di gennaio ho assistito a Calerno (all’Arci Folloni) a “Intrighi di tango”, uno spettacolo che me lo ha fatto “imparare” in pieno e tutto in una volta. E che ha calato me e il resto del pubblico in questa magia. E’ Giovanni Dolci, che è sorretto dalla passione per questa danza affascinante. Lo vedi e lo senti che è così. Lo trasmette in pieno, insieme alla sua compagna di vita Alessandra Rossini (con la quale si unirà in matrimonio il prossimo 18 aprile, felicitazioni!)
Anche lui ci racconta il suo punto di vista, su questo periodo particolarissimo che stiamo vivendo.

“Come artista questo periodo lo devo dividere in due: a livello personale mi dà il tempo per ascoltare la musica, per sviluppare la mia creatività e per costruirmi. Dal punto di vista sociale, del pubblico: è dura! E’ come se mi togliessero la luce durante tutte le ventiquattro ore del giorno; è come avere una bella macchina in garage senza la benzina”.

Sulla sua pagina personale Facebook ci sono alcuni bei video che riprendono gli allenamenti in casa di Alessandra e Giotango: da vedere!

In questo video un estratto di Intrighi di Tango al Piccolo Teatro in piazza a Sant’Ilario.

 

Show More

Related Articles