AMBIENTEPRIMO PIANOSPORT

Le “palestre nel verde”: lo sport organizzato nei parchi di S.Ilario e Calerno

Una nuova opportunità per associazioni sportive e palestre, per poter continuare e promuovere all'aperto le loro attività

Il Comune di Sant’Ilario gode di un’ampia dotazione di aree verdi distribuite fra Sant’Ilario e Calerno avendo ben 22 parchi, oltre alla possibilità di fruire dell’ambiente naturale del torrente Enza dove nell’Area “Pioppini” è presente anche una pista di mountain bike.
Fino a pochi giorni fa queste aree verdi erano semplicemente intese come luoghi di ritrovo oppure meta per passare alcune ore a far giocare i bambini. Ora con l’emergenza Covid-19 e le difficoltà a svolgere le attività fisiche all’interno delle palestre ecco nascere l’esigenza di trovare luoghi diversi dove potersi esercitare in piena sicurezza: è da qui che parte l’idea di far nascere le “PALESTRE NEL VERDE”.

L’Assessore allo Sport Massimo Belli testimonia infatti che a poche ore dal suo insediamento avvenuto il 9 maggio scorso viene contattato per la richiesta di poter svolgere una “camminata metabolica” all’interno di un parco e nel giro di pochi giorni gli giungono altre richieste provenienti da società sportive e palestre anche da fuori Comune.
Se da un lato Bellei si è proposto di dare un sostegno immediato e concreto a queste attività bisognose di ripartire velocemente, dall’altro l’Assessore all’Ambiente Fabrizio Ferri ha proposto di valorizzare e far conoscere ulteriormente questa ricchezza “verde” del Comune di Sant’Ilario. “Il nostro paese non è certo una Città d’Arte – afferma Ferri – ma grazie alle scelte compiute dalle amministrazioni precedenti è in grado di offrire ai cittadini e agli sportivi spazi ambientali molto rari nei centri abitati presenti sulla via Emilia. E’ molto utile poter affidare queste aree ad iniziative e associazioni che vogliono frequentarle in maniera responsabile, e si spera che ciò possa essere un esempio positivo anche per altri“. La Giunta Comunale l’11 giugno scorso ha quindi approvato una delibera per regolamentare questa novità dove si chiede semplicemente alle società sportive o alle palestre private di inviare al Comune un progetto sull’attività che si vuole svolgere, e dopo averla esaminata ci sarà l’assegnazione del parco. Gli assessori Bellei e Ferri affermano che “questa può definirsi a pieno un’operazione di promozione territoriale a costo zero per le casse comunali, in una fase in cui è necessario unire tutte le forze e le idee per valorizzare anche oltre i confini del paese ciò che può essere in grado di creare interesse. Un incentivo a vivere i parchi, a fare movimento, e nello stesso tempo un incoraggiamento a riprendere le attività”.
Bellei ricorda inoltre che sempre in ambito sportivo si sta lavorando per l’inaugurazione e l’avvio dell’attività del nuovo campo da calcio a 7 in erba sintetica al Bettolino, nuova e bella struttura del Comune di Sant’Ilario rimasta fino ad ora in stand-by a causa dell’emergenza sanitaria.

Show More

Related Articles