AMBIENTEPRIMO PIANOVOLONTARIATO

Una Castellana più pulita. Grazie ragazzi

La mattinata del 1° agosto ha lasciato un segno: insieme ci si diverte, si cammina, ma il territorio è nostro (di noi cittadini) e abbiamo il dovere di rispettarlo

E’ sabato mattina, ci siamo alzati presto, abbiamo una missione da compiere: anticipare il caldo di questa giornata di sabato 1 agosto ed iniziare a pulire il percorso della Castellana da ogni genere di sporcizia che incontreremo.

La Castellana è un rito, un appuntamento dei santilariesi, una camminata, una corsa nel verde con contorni paesaggistici che anche in piena estate danno il meglio di sé; è un angolo del nostro Paese prezioso e come tale deve essere trattato.

La situazione eccezionale del 2020 ci ha visto costretti a rimandare la Quinta edizione de “Il Giro della Castellana” al prossimo anno ma, grazie all’idea di un giovane di Santi’Ilario, non abbiamo rinunciato a rendere vivo questo bel percorso con una iniziativa nuova. Cosa ci è stato proposto? Semplice! Ripercorrere il percorso del Giro con una azione di pulizia dei cigli e fossi dalle sporcizie varie che avremmo via via incontrato.

Dall’idea all’azione è bastato poco… fissare la data, rendere noto l’evento e chiedere una manifestazione di interesse a chi fosse interessato al fine di non generare assembramenti, rispettare le normative ed operare nella massima sicurezza. Nasce così l’evento: UNA CASTELLANA PIU’ PULITA. Sabato 1 agosto 2020 ore 8,15.

All’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, hanno partecipato diversi cittadini/e, ragazzi e bambini; alcuni genitori hanno scelto di partecipare con i propri figli nonostante il caldo opprimente ed afoso, decidendo di essere presenti e attivi al fine di trasmettere un duplice messaggio: rispetto per l’ambiente significa non gettare nulla per terra e raccogliere ciò che qualcun altro ha buttato.

La camminata all’insegna della pulizia con suddivisione in gruppetti è stata meravigliosa: il caldo non ci ha abbandonato ma le chiacchiere, i sorrisi nascosti dalle mascherine, le battute sui vari generi raccolti hanno reso belli i momenti trascorsi insieme, hanno reso piacevole la raccolta, ci hanno regalato belle sensazioni.

In talune occasione abbiamo raccolto carte o altro dentro al fosso e ci è sembrato che l’erba che fino ad un attimo prima era coperta da bottigliette di plastica e cartacce si fosse rialzata e ci ringraziasse, come se ci avesse visto passare e ci sorridesse augurandoci una buona giornata…

La condivisione ha generato bei momenti e la stanchezza, dovuta principalmente all’afa, è stata percepita in misura molto minore. Che cosa abbiamo raccolto? Un po’ di tutto: mascherine, carte varie, bottigliette di plastica, mozziconi di sigaretta e tanto altro. Confidiamo di potere riallacciare questi momenti e catturare altri spunti su iniziative del genere certi di potere sempre contare su cittadini consapevoli e attenti alle tematiche ambientali.

La mattinata del 1° agosto vuole lanciare un segno: insieme ci si diverte, insieme si cammina, ma il territorio è nostro (di noi cittadini) e tutti noi abbiamo il dovere di rispettarlo.

Desideriamo ringraziare tutti i partecipanti all’iniziativa senza dimenticare nessuno, tuti i volontari a partire dai più piccoli fino ai più grandi, ringraziando l’assessore Ferri per la presenza ed il sostegno dell’Amm.ne Com.le ed infine il nostro sponsor ormai storico CONAD SUPERSTORE SANT’ILARIO D’ENZA che ci ha donato bottigliette di acqua preziose vista la calura estiva.

LO STAFF DE IL GIRO DELLA CASTELLANA

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati