PRIMO PIANORICORDIVOLONTARIATO

“Ciao Bonna”

L'evento organizzato in luglio da amici e famigliari in onore di Stefano Bonazzi, storico volontario della Croce Bianca, tragicamente scomparso per un incidente di montagna lo scorso febbraio

Sabato 18 Luglio presso la Fattoria Marchesini, noi amici, insieme ai famigliari e ai colleghi ci siamo riuniti per passare una serata in compagnia all’insegna della musica, dello stare insieme e del tuo ricordo e l’evento non poteva che chiamarsi “Ciao Bonna”. Tantissima emozione nel parlare a cuore aperto di te, nel raccontare ai presenti qualche aneddoto che abbiamo condiviso in questi anni e che ti ha sempre contraddistinto, la voglia di stare insieme agli altri per il semplice gusto di trovarsi, ascoltare, condividere, ridere, costruire qualcosa d’ importante insieme e ovviamente, scherzare. Questo è sempre stato il tuo modo di essere e questo è quello che hai seminato nel cammino in mezzo a noi, un passaggio seppur troppo breve, estremamente intenso, limpido e vero ed è per questo che continuiamo a parlare di te al presente, e ad aspettarti a metterci tutti insieme a tavola, considerando i tuoi famosi ritardi. La fotografia che più di tutte ti rappresenta è quella dove, con le mani al cielo, raggiungi la vetta e con un sorriso che ti riempie il volto trasmetti la tua contentezza, quella delle piccole conquiste giornaliere, delle cose semplici, un’altra delle tue qualità.

In una fredda e tragica domenica di febbraio su quella vetta la tua splendida anima ha iniziato a percorrere il sentiero di un nuovo cammino, entrando in una nuova dimensione. Sopraffatti dal dolore e dall’incredulità della tua perdita, abbiamo pensato di concentrare le nostre forze in qualcosa di costruttivo e utile, è nata così una raccolta fondi che ci ha permesso di acquistare e donare ai volontari del Soccorso Alpino C.N.S.A.S. Servizio Regionale Emilia Romagna presenti alla serata, due zaini tecnici, perché nonostante le condizioni metereologiche avverse, quella domenica di febbraio hanno fatto tanto. Non poteva mancare una targa sempre in tuo ricordo donata al gruppo “Cani sciolti” del CAI di Cavriago, i tuoi compagni di viaggio in quell’escursione, anche loro presenti con commozione alla serata. Inoltre, la grande generosità delle persone che hanno condiviso questo ritrovo ha permesso anche una donazione all’associazione “Il Palloncino Rosa A.I.C.T. Campegine”.

Ultimo ma più importante di tutto il resto, uno sguardo colmo di bene e grande stima alla tua splendida famiglia, ad Enrica e ai tuoi bellissimi bimbi, che con tanta forza e grande umiltà ogni giorno con il loro affetto e la loro presenza ci insegnano a guardare avanti certi che tu ci proteggerai le spalle e questa è la frase che più ti rappresenta e che abbiamo riportato sui vari doni e sull’angelo della forza e dell’abbraccio regalato proprio alla tua famiglia:  “Chi più in alto sale, più lontano vede. Chi più lontano vede, più a lungo sogna” .

Ciao grande amico, continua a sognare e a raggiungere la vetta più alta, con le braccia al cielo in segno di conquista, “ciao Bonna” è solo un altro modo per dirti che continueremo a volerti un mondo di bene!

Un abbraccio tra le stelle….

I tuoi amici

Mostra tutto

Articoli Correlati