AMBIENTEEVENTIPRIMO PIANO

Passeggiate sotto le stelle: un grande successo

L’assessore all’ambiente Fabrizio Ferri: “Fai più bella Sant’Ilario è un obiettivo che passa da azioni quotidiane e da iniziative molto partecipate come questa”

Il ciclo di “Passeggiate sotto le stelle” organizzato dai Comuni di Bibbiano, Cavriago, Montecchio, Sant’Ilario e San Polo ha fatto tappa lunedì 12 luglio al Partitore di Calerno.

Notevole la presenza dei partecipanti – che secondo gli organizzatori è stata intorno alle 90 unità – i quali si sono detti molto soddisfatti della riuscita dell’iniziativa che ha unito la conoscenza dell’ambiente e della storia locale alla possibilità di entrare in contatto con due produttori locali di vino.

La serata è partita dall’Azienda Agricola Rinaldini per concludersi all’Azienda Agricola Nobili, con i partecipanti che hanno potuto degustare e apprezzare le loro produzioni insieme a un piacevole momento musicale con Fabrizio Freddi degli Spingi Gonzales.

Durante la passeggiata Andrea Nobili del Canale Vernazza e Luigi Arduini del Canale Sant’Eulalia hanno parlato di prati stabili, sottolineando l’importanza che hanno nel ciclo del Parmigiano-Reggiano e del sistema di irrigazione a scorrimento, cronicamente messo in crisi dai sempre più prolungati periodi siccitosi. Proprio in relazione al Canale Sant’Eulalia è stato presentato presso Rinaldini il nuovo logo realizzato da Giorgia Gherardi.

I partecipanti si sono poi diretti alla ex Cava Spalletti dove il Gruppo Storico Archeologico Val d’Enza ha illustrato i reperti rinvenuti durante la sua escavazione. Diego Barbacini, insieme a Gaia Mora e Caterina De Medici, hanno infine trattato il tema della ricca fauna presente al suo interno con una particolare attenzione ai lupi.

“Sono molto soddisfatto della riuscita della serata – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Fabrizio Ferri -, parte di un ciclo che sta dando ottimi risultati. Essere stati al Partitore di Calerno oltre che per l’aspetto naturalistico in sé credo sia stato molto importante per due fattori: questa piccola località, grazie ai suoi prati stabili, è presente da poche settimane nel registro nazionale dei paesaggi storici rurali, inoltre abbiamo dato la possibilità a due aziende locali di far apprezzare i loro prodotti di nicchia ma di alta qualità. Sulla qualità e sul valorizzare tutto ciò che può creare nuovi interessi verso la nostra comunità la nostra amministrazione è fortemente mobilitata: ‘Fai più bella Sant’Ilario’ è un obiettivo che si costruisce giorno per giorno”, ha concluso l’assessore Ferri.

Show More

Related Articles