CULTURAPRIMO PIANO

Dante: mostra e concerto a S.Ilario

Due eventi per omaggiare Dante Alighieri nell’anno del 700° anniversario: la mostra “A riveder le stelle” (inaugurazione venerdì 3 settembre ore 18 al Mavarta) e il concerto “Lo novo peregrin d’amore” alla Chiesa di Sant’Eulalia (domenica 5 settembre ore 21) dedicato alla musica del tempo della Commedia

Un omaggio a Dante Alighieri nell’anno del 700° anniversario. Due grandi eventi a S.Ilario: la mostra “A riveder le stelle” con le edizioni storiche della Divina Commedia e una scelta di dipinti contemporanei (inaugurazione venerdì 3 settembre ore 18 al Centro Mavarta); e poi il concerto “Lo novo peregrin d’amore” alla Chiesa di Sant’Eulalia di piazza IV Novembre (domenica 5 settembre ore 21) dedicato alla musica del tempo della Commedia con il duo Sansone/Calzolari, le letture di Daniele Castellari, i cori Mavarta e Cappella Musicale San Francesco da Paola diretti da Silvia Perucchetti.
Nell’ambito delle manifestazioni per il settimo centenario della morte di Dante Alighieri, il Comune di Sant’Ilario d’Enza, in collaborazione con l’Associazione per l’arte “Le Stelle” di Brescia e il Gruppo Storico/Archeologico della Val d’Enza, promuove l’esposizione “A riveder le stelle” con una duplice offerta di notevole interesse culturale. Saranno in mostra opere di arte contemporanea di artisti provenienti da varie zone di Italia inspirate agli endecasillabi finali delle tre cantiche della Commedia, scelte tra le oltre novanta che nel 2010 confluirono nella mostra bresciana Verso le Stelle.

Opere diversissime tra loro, corrispondenti a linguaggi visivi che spaziano dalla figurazione all’informale, dall’allusione simbolica alla sintesi concettuale e all’elaborazione della parola inserita nel contesto pittorico. Accanto ad esse, una scelta di importanti edizioni della Commedia dalla collezione di Fausto Moreschi. Saranno visibili volumi di varie epoche, testimonianza dell’immutato tributo nel tempo al sommo poeta, dal Cinquecento ad oggi, tra cui alcune riccamente illustrate, come la prima edizione con le incisioni di Gustave Doré (1861) o le litografie di Salvator Dalí (1963-1964). Ai presenti all’inaugurazione in omaggio una stampa a torchio con matrice originale realizzate da Riccardo Romano e Manuel Romani. La mostra sarà visitabile fino al 24 settembre.
Prendendo spunto dalla vocazione all’ospitalità di S. Ilario (che prende il nome proprio da un ostello per il ricovero dei viandanti), posto su una delle più importanti vie antiche, il concerto del 5 settembre “Lo novo peregrin d’amore” propone un viaggio all’interno del poema di Dante (un viaggio nel viaggio, dunque) attraverso letture, suggestioni, personaggi della Commedia. Il pellegrino-ascoltatore si muoverà lungo un percorso musicale di coloratissimi brani medievali, vocali e strumentali (di cui alcuni in prima esecuzione moderna), dell’epoca che ha visto la creazione e la diffusione dell’opera dantesca; dialogheranno con la musica terzine tratte dal Purgatorio e dal Paradiso della Divina Commedia, recitate da Daniele Castellari e scelte in particolare fra i passi che contengono i riferimenti alla musica. Protagonisti del concerto, nel cartellone della rassegna Soli Deo Gloria, Organi, Suoni e Voci della Città (Reggio Emilia e provincia) e realizzato in collaborazione con Teatro L’Attesa e Corpo Filarmonico di S.Ilario, i due polistrumentisti di fama internazionale Donato Sansone e Cristina Calzolari.

Per l’accesso ad entrambi gli eventi, a ingresso gratuito, necessario il Green Pass (consigliata la prenotazione per il concerto). Info e prenotazioni: centroculturale@mavarta.it – 0522671858 – 338 7830547 (WhatsApp).

Show More

Related Articles