PRIMO PIANOVOLONTARIATO

L’iniziativa “ASTUCCIO SOLIDALE” a Sant’Ilario d’Enza

Grazie ai volontari raccolto materiale scolastico da donare ai bambini delle famiglie più in difficoltà

Ogni anno la ripresa delle scuole, fin dall’inizio di settembre, è assai impegnativa: c’è grande fibrillazione nel prepararsi ad affrontare le diverse realtà che impegnano le scuole, gli insegnanti e le famiglie con i loro figli. Fra le spese economiche il materiale scolastico ha una sua rilevanza. Proprio per questo, anche nella nostra comunità, ancora una volta il volontariato offre una preziosa risposta. Si tratta dell’iniziativa ‘Astuccio solidale’, una campagna, organizzata dalle mamme del gruppo “Scatole di Natale Reggio Emilia”. Lo scopo è donare materiale scolastico ai bambini delle famiglie più in difficoltà, sia a Reggio Emilia che in Val d’Enza, dove Sara Martinico è una generosa e ben organizzata volontaria.

Qui a Sant’Ilario, sabato 4 settembre, i volontari di Avis presenti con un loro banchetto davanti al Conad, hanno fatto un’abbondante raccolta di materiale: quaderni, matite, penne, gomme, pennarelli, colori e album da disegno, evidenziatori, risme di carta, righelli, compassi e colla.

Anna Giangrandi, Assessora al welfare e volontariato: ‘”Materiali belli che rendono dignitoso il dono per molti bambini in difficoltà. Quindi una rinnovata gratitudine ai volontari di Avis, che hanno aderito alla raccolta, e ai volontari di Caritas parrocchiale Madre Teresa che distribuiranno i materiali assieme all’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci”.

L’iniziativa ‘Astuccio solidale’ ha trovato un proprio punto di forza nel lavoro di raccordo, fra le associazioni e la scuola, svolto da Annalisa Valdesalici del Servizio Sociale Territoriale.

Un pensiero a cui si unisce Pietro Micucci, presidente di Avis Sant’Ilario: “Quando ci sono attività e progetti di solidarietà e di socialità noi desideriamo esserci sempre, soprattutto ci sta a cuore collaborare attivamente con tutte le realtà e le istituzioni che le promuovono. Un ringraziamento particolare lo rivolgiamo ad Annalisa Valdesalici del Servizio Sociale Territoriale che ci coordina con grande dedizione ed è stata presente anche venerdì 17 settembre nel momento in cui Sara ci ha donato i materiali”.

smart
Show More

Related Articles