OPERE PUBBLICHEPRIMO PIANO

Investimenti di milioni di euro da Stato e Regione per S.Ilario e Calerno

Il Sindaco Perucchetti: “Lavori sulla scuola D’Arzo, la Collodi, la Rodari, Forum, ciclabile e bocciodromo. Siamo lieti di avere intercettato i fondi necessari per le riqualificazioni".

Ottime notizie per i cittadini di Sant’Ilario e Calerno. L’Amministrazione comunale ha intercettato finanziamenti statali e regionali per alcuni milioni di euro che verranno utilizzati per nuovi investimenti, manutenzioni e migliorie di diverse strutture sul territorio comunale.
“Sono felice di annunciare – ha dichiarato il Sindaco Carlo Perucchetti – che grazie ad un finanziamento statale di 600mila euro saranno effettuati lavori di miglioramento sismico ed efficientamento energetico della scuola primaria Collodi, mentre altri 470mila euro verranno stanziati per la riqualificazione di Piazza IV novembre. Abbiamo anche intercettato un contributo di 43mila euro dalla Regione per il rifacimento della ciclopedonale di via Roma, fino alla rotonda sulla via Emilia. Infine, è stato approvato dalla Provincia il progetto definitivo per i lavori sulla scuola superiore D’Arzo, nell’area ex Europa in zona stazione, per un investimento totale che si aggira sui 2 milioni di euro.
“Inoltre – continua Perucchetti –abbiamo già aggiudicato i lavori al Forum che partiranno il prossimo gennaio. Stiamo predisponendo il progetto per partecipare al bando regionale di riqualificazione urbana nella zona del centro sociale – centro diurno e nel contempo abbiamo affidato i lavori per il rifacimento della copertura del Bocciodromo. Come già annunciato il mese scorso, è in corso la progettazione per il rifacimento completo della copertura della scuola dell’infanzia Rodari, i cui lavori verranno effettuati la prossima estate, in concomitanza con le vacanze e la chiusura al pubblico della struttura.
Insomma – conclude soddisfatto il Sindaco – siamo lieti e orgogliosi di avere dato il nostro contributo per la realizzazione di tutte queste opere”.

Show More

Related Articles