OPERE PUBBLICHEPRIMO PIANO

1 milione di euro per scuola Collodi e piazza IV Novembre

I fondi intercettati dal Comune provengono dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. L’assessore ai lavori pubblici Daniele Menozzi: “I lavori saranno affidati entro otto mesi”

Sullo sfondo, Piazza IV Novembre

Il Sindaco Perucchetti lo ha annunciato la scorsa settimana: partiranno importanti lavori e interventi sul territorio di Sant’Ilario e Calerno, progetti anche importanti per un costo totale di alcuni milioni di euro. Finanziamenti statali e regionali che il Comune ha saputo intercettare nei mesi scorsi. Daniele Menozzi, assessore ai lavori pubblici del comune di Sant’Ilario, ci spiega più nel dettaglio di cosa si tratta.
“Al nostro Comune – spiega Menozzi – è stato assegnato un contributo statale di 1.070.000 € da ripartire in due importanti interventi. 600mila euro verranno investiti per il miglioramento sismico e l’efficientamento energetico della scuola Collodi di via Podgora, mentre i restanti 470mila euro verranno spesi per la riqualificazione di piazza IV Novembre”.

L’assessore ai lavori pubblici Daniele Menozzi

Queste risorse fanno parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il PNRR, nell’ambito degli interventi per la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei Comuni. Sulla scuola Collodi proprio nell’estate appena trascorsa erano state ultimate le verifiche di vulnerabilità sismica dell’edificio eseguite dalle Università di Parma e Pisa nell’ambito della convenzione stipulata dal Comune con i due importanti Atenei. “Da questi studi – conferma Menozzi – si partirà per la progettazione degli interventi e la relativa pianificazione dei lavori con la massima attenzione alle esigenze didattiche. La riqualificazione di piazza IV novembre – continua Menozzi – andrà invece a completare con un terzo stralcio i lavori già iniziati nel 2017 con la ristrutturazione di piazza Repubblica e a seguire di piazza 16 Marzo”.
L’iter progettuale della piazza risale al 2007 quando è stato approvato lo studio di fattibilità per la riqualificazione degli ambiti urbani pubblici del centro di Sant’Ilario. Ma quali sono le tempistiche per l’apertura del cantiere? Menozzi è molto preciso: “Sono quelle definite dal PNRR: occorre procedere con l’affidamento dei lavori entro 8 mesi dall’aggiudicazione del contributo. Per questo motivo sono già state avviate le procedure esplorative e propedeutiche all’affidamento dei servizi di progettazione. Insomma, partiremo molto presto e ne siamo felici ed orgogliosi”.

Show More

Related Articles