CUCINAPRIMO PIANO

Fatemi cucinare: i passatelli

Una ricetta per voi da Bianca Maria Bellei

(di Bianca Maria Bellei – fatemicucinare.it)

Lo so, il tour delle città dell’Emilia-Romagna è finito, ma in regione ci sto così bene che ho deciso di indugiarvi fino al nuovo anno. Mica ci si annoia, tesori culinari ne abbiamo a bizzeffe! Quelli che profumano di casa e di affetti, sono quelli che vengono dalle nostre terre, dai nostri fiumi, dalle colline, dai ricettari di casa. Per questo propongo una ricetta semplice, semplicissima ma che fa sempre calore, comfort, sicurezza: i passatelli. Ricetta semplice dicevo, ma non banale. Siate sinceri, solo a me si sono sciolti i passatelli appena calati nel brodo?? Il segreto è nella sapienza delle mani, difficile da trasferire per iscritto, e nelle tante prove fatte. Esiste la versione in brodo, quella ufficiale, della tradizione e quella asciutta, più recente e modaiola. Quale vi propongo?
La stagione sceglie per noi: brodo.

I PASSATELLI IN BRODO

Calcolate un uovo ogni due persone. Pesate le uova, pesate altrettanto di Parmigiano Reggiano grattugiato e ancora lo stesso peso di pane grattugiato (es: 100 g di uova, 100 g di Parmigiano, 100 g di pane). Il Parmigiano è bene che sia un 24 mesi, il pane grattugiato non compratelo. Giochiamo al recupero per davvero. Utilizziamo pane vecchio, comune e grattugiamolo in casa fine fine. Mettiamo tutto in una ciotola e profumiamo con una bella grattugiata di noce moscata. Gli amici romagnoli non disdegnano neppure un po’ di scorza di limone. Il sale non dovrebbe occorrere data la presenza del Parmigiano. Impastate bene con le mani in modo da far intridere bene gli ingredienti fra di loro, avvolgete in pellicola e far riposare due orette. Con l’apposito strumento o con lo schiacciapatate a fori larghi, schiacciate l’impasto formando i passatelli di circa 5 – 6 cm di lunghezza. Posateli su un canovaccio e fateli asciugare 30 minuti. Portate ad ebollizione del buon brodo e aggiungete i passatelli abbassando la fiamma. Appena affiorano e lo fanno in un battito di ciglia, trasferiteli nei piatti. Sempre buoni. La ricetta del brodo? Nell’ultimo anno sono stata invitata a vivere una magnifica avventura alla ricerca del brodo che accompagna i primi della nostra regione, soprattutto in occasione delle feste natalizie. Avventura diventata un libro, “Il brodo di Natale in Emilia Romagna”. Ne troverete tutto il percorso su Ilbrododinatale.it. dove potrete anche ordinare il libro.

Leggi di più

Related Articles