OPERE PUBBLICHEPRIMO PIANO

L’assessore ai lavori pubblici Menozzi interviene sul cinema Forum

“Impossibile aderire alla richiesta della minoranza. I lavori erano già stati appaltati dallo scorso dicembre, un percorso irreversibile”

“Se il consigliere Iotti avesse avuto la bontà di ascoltare il mio intervento in consiglio comunale avrebbe capito che la sua narrazione sulla vicenda dei lavori al Cinema Forum di Sant’Ilario è ben diversa dalla realtà”. Così Daniele Menozzi, assessore ai lavori pubblici, replica alle dichiarazioni di Alberto Iotti, consigliere di minoranza a Sant’Ilario.

“Il consigliere continua a fingere di non capire, a mescolare mezze verità a forzature burocratiche per far passare la sua tesi: sostiene che non vogliamo interrompere i lavori di riqualificazione per la messa a norma degli impianti del Cinema Forum, già finanziati, in attesa che venga realizzata la riqualificazione a livello sismico, la cui progettazione definitiva è stata votata all’unanimità per 35mila euro. Ma la realtà è ben diversa: non possiamo interrompere i lavori. Per non perdere il finanziamento regionale di 300mila euro per la riqualificazione degli impianti dovevamo rispettare i tempi imposti dalla Regione e affidare i lavori entro lo scorso dicembre, comunque prima dei risultati della valutazione sismica che porteranno a progettare l’intervento di rimozione delle carenze sismiche. La proroga regionale si riferisce alle procedure di assegnazione dei lavori, tali procedure erano già avviate quando è arrivata la proroga. Ad oggi abbiamo un’assegnazione definitiva dell’appalto, quindi, chiaramente non è tecnicamente possibile fare quello che Iotti ci chiede come azione di buon senso, ossia revocare un appalto con tutto quello che ne conseguirebbe”.

Ma Menozzi contesta anche la lettura tecnica fatta dal consigliere Iotti: “Il rappresentante della minoranza sostiene che queste tempistiche dei lavori siano poco razionali. Non è così: la prima parte dei lavori di riqualificazione degli impianti, con lo smontaggio di controsoffitti e rivestimenti, sarà anche propedeutica alla realizzazione dei lavori di messa in sicurezza dal punto di vista sismico. Una volta esauriti i quali completeremo i lavori di riqualificazione generale. E ci sentiamo di rassicurare il consigliere circa l’infondatezza del timore, allarmistico e strumentale, che i problemi di messa in sicurezza siano talmente gravi da portare all’abbattimento e alla ricostruzione del cinema Forum”.

Sul merito interviene anche la capogruppo di Sant’Ilario Futura, Eva Coïsson, ribadendo la propria disponibilità al confronto sul futuro del Forum, anche attraverso la convocazione di commissioni ad hoc, ma l’assoluta contrarietà alla proposta contenuta nella mozione presentata dalle opposizioni, che sostanzialmente chiede di fermare tutto, ripartire da zero e rinunciare ai finanziamenti già ricevuti, allungando ulteriormente i tempi della riapertura.

Leggi di più

Related Articles