OPERE PUBBLICHEPRIMO PIANO

Sant’Ilario: lavori di riqualificazione in via Roma per 90mila Euro

Il progetto, finanziato da Stato e Regione, renderà più sicura la percorrenza ciclopedonale e darà un’immagine omogenea e coordinata con le piazze del centro storico riqualificato

Approvato in giunta il progetto definitivo per la riqualificazione del marciapiede di via Roma nel tratto che va dalla scuola Munari alla rotatoria con via Europa. Il progetto, dal costo finale di 90mila Euro, è finanziato al 50% dai contributi del progetto regionale “Bike to work 2021” e per il restante 50% dal contributo statale per la messa in sicurezza del territorio e l’abbattimento delle barriere architettoniche. L’intervento contribuirà a rendere più sicura la percorrenza ciclopedonale e a rendere più omogenea e coordinata la lettura urbana del centro storico, utilizzando gli stessi materiali impiegati per la riqualificazione di Piazza 18 Marzo, Piazza della Repubblica e in quella prevista per Piazza IV Novembre.

“Il progetto approvato in giunta – conferma l’assessore ai lavori pubblici di Sant’Ilario Daniele Menozzi – è in linea con gli obiettivi strategici del Documento Unico di Programmazione che, all’interno del piano di manutenzione del territorio comunale, individua come prioritario un sistematico e articolato piano di manutenzione del territorio e definitivo abbattimento delle barriere architettoniche. Nel dettaglio, il progetto di riqualificazione di via Roma ridisegna l’ingresso a Sant’Ilario valorizzando le percorrenze pedonali e ciclabili. Più in generale punta al riordino della sezione per una migliore fruibilità, funzionalità e percezione degli spazi pedonali attraverso rifunzionalizzazione del marciapiede esistente a marciapiede ciclopedonale ‘promiscuo’ dove è previsto il passaggio di pedoni e ciclisti allo stesso tempo e quindi dove i ciclisti possono transitare tranquillamente ma procedere con cautela”.

L’intervento di riqualificazione punta a diversi obiettivi, quali la messa in valore del sistema del verde costituito da 36 piante (31 platani e 5 tigli) attraverso la ridefinizione delle aiuole, con cordoli protettivi; l’eliminazione del verde incongruo per recuperare superfici da destinare al marciapiede ciclopedonale; la sostituzione di tutti i cordoli con nuovi cordoli inclinati per l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche e la miglior fruizione in sicurezza. Di grande importanza anche la riqualificazione del marciapiede con la realizzazione di una nuova pavimentazione e cordonature.

La nuova pavimentazione è prevista in massetti autobloccanti che riprendono quelli già utilizzati nella riqualificazione delle piazze 18 Marzo, della Repubblica e, prossimamente, Piazza IV Novembre con l’intento di dare una lettura architettonica del centro storico omogenea e coordinata.

 “Il progetto – assicura Menozzi – non riguarda la sede stradale, che mantiene le due corsie di scorrimento nei due sensi di marcia, e i parcheggi esistenti che rimarranno invariati nel numero”.

I lavori partiranno il prossimo autunno e procederanno per stralci successivi di avanzamento in modo da limitare al massimo le aree soggette a cantiere, vista la presenza di due scuole nella zona.

 

Leggi di più

Related Articles