CUCINAPRIMO PIANO

Fatemi cucinare: stoccafisso all’anconetana

Una ricetta per voi da Bianca Maria Bellei

(di Bianca Maria Bellei – fatemicucinare.it)

Ben ritrovati! Nuova tappa del nostro tour fra le cucine italiane. Questo mese ci facciamo bagnare i piedi dall’Adriatico e andiamo nelle Marche. E’ una Regione che confina con la Romagna e si è in parte assunta il ruolo di staffetta delle sue specialità. Ha una cucina di terra e una di mare e scelgo di esplorare questa. Comincio subito con il dire che la ricetta certificata dall’Accademia dello Stoccafisso, richiede chiaramente l’utilizzo di quest’ultimo ma io non l’ho mai utilizzato, il trattamento di questo merluzzo essiccato all’aria, è alquanto lungo e inoltre fatico a trovarlo. Fossimo sotto Natale potrebbe forse andare meglio. Ho optato per un amichevole baccalà, più conosciuto e reperibile. E più veloce da cuocere. A volte, per amor del seguire le ricette alla lettera, rinunciamo a cucinare, a provare un nuovo piatto. Ma come ci insegna l’evoluzione, sopravvive chi si adatta. Anche in cucina.

STOCCAFISSO (O BACCALA’) ALL’ANCONETANA

Per 6 persone:

1 kg di baccalà dissalato e ammollato
Olio evo
Un trito preparato con 1 spicchio di aglio, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 1 carota
10 pomodorini
500 g di patate
Prezzemolo
Sale e pepe

Controllare che il baccalà non abbia lische facendo scorrere un dito sulla sua polpa. Tamponarlo con carta da cucina. In una casseruola scaldare due cucchiai di olio evo e mettere il baccalà tagliato a pezzi. Muoverlo leggermente per non farlo attaccare poi coprirlo con il trito di verdure e i pomodorini lavati e tagliati a metà. Mettere il coperchio e cuocere per 15 minuti a fiamma dolce. Inserire poi le patate sbucciate, lavate e tagliate a pezzetti (farete prima a cuocerle e dato il periodo…). Non c’è bisogno di mescolare, si crea una specie di coperta vegetale che ricopre e cuoce il nostro pesce. Aggiustare di sale e pepe e proseguire per altri 20 minuti circa. Servire ben caldo cospargendo di prezzemolo fresco tritato.

Leggi di più

Related Articles