PRIMO PIANOSCUOLA

Munari, scuola sicura e accogliente

A settembre le attività inizieranno regolarmente, come comunicato per tempo alla scuola e ai rappresentanti dei genitori, in modo da consentire i lavori anche nella scuola Calvino di Calerno.

Pubblichiamo quanto dichiarato dal Sindaco di Sant’Ilario Carlo Perucchetti sui lavori di consolidamento completati alcuni anni fa sulla scuola primaria Munari di Via Roma, oltre alla lettera inviata dal Sindaco a genitori e insegnanti delle scuole Munari e Calvino e a tutti i gruppi di maggioranza e opposizione del Consiglio Comunale. 

“Recentemente sono state richiamate dalla stampa dichiarazioni del gruppo consiliare di opposizione “Alternativa civica per S. Ilario e Calerno” che mettono nuovamente in dubbio la sicurezza dell’edificio scolastico che ospita la Scuola primaria Bruno Munari.
Per fare chiarezza e tranquillizzare ulteriormente genitori e insegnanti, ricordo che già da alcuni anni sono stati completati i lavori di manutenzione straordinaria che hanno migliorato in modo decisivo il comportamento della struttura in caso di sisma, rendendo il plesso Munari una scuola ancora più sicura. A breve, e comunque prima dell’inizio dell’anno scolastico 2019-2020, saranno completati i procedimenti amministrativi e pertanto le attività si svolgeranno regolarmente. Nella lettera inviata a tutte le famiglie delle scuole Calvino e Munari è stata allegata una scheda informativa curata dall’Ufficio Tecnico del Comune, che specifica nel dettaglio i lavori svolti negli anni scorsi, anche a favore dei genitori della Calvino che il prossimo anno porteranno i loro bambini in questa scuola già consolidata per permettere lo svolgimento dei lavori di miglioramento sismico sulla loro sede a Calerno, un altro intervento concreto che l’Amministrazione mette in campo per la valorizzazione del patrimonio e la sicurezza dei cittadini. Mi permetto di aggiungere una cosa: avendo incontrato la settimana scorsa in Municipio una delegazione di genitori della Scuola Calvino a cui è stata spiegata la situazione aggiornata ed anticipato l’invio della lettera, mi meraviglia un uso reiterato dei social da parte di una lista di minoranza, teso ad instillare dubbi nella popolazione mettendo in discussione l’operato della Giunta. Personalmente credo che, per il bene della cittadinanza, la strada maestra della politica sia il preventivo confronto e ascolto reciproco, finalizzati ad affrontare e risolvere i problemi.”

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati