CULTURAPRIMO PIANO

Tannetum: è attiva la raccolta fondi per lo scavo archeologico 2019

Partita la campagna di crowdfunding per finanziare le ulteriori ricerche sul sito archeologico a noi vicino

Dal 2016 è partito un progetto di ricerca e valorizzazione relativo all’antico centro celtico e, successivamente, municipium romano di Tannetum. Gli scavi stanno portando grandi risultati dal punto di vista della ricostruzione storica del territorio, ci stanno permettendo di leggere le fonti antiche con altri occhi, ma hanno anche messo in luce strutture di grande bellezza e rarità.

In un recente articolo abbiamo scritto di Tannetum e dell’importanza che vieppiù assumono le ricerche su questo sito, visto che la più importante rivista italiana di archeologia ha dedicato alle ricerche un lungo e dettagliato articolo (vi invitiamo a leggerlo).

Tuttavia per riuscire ad ottenere una conoscenza più completa del sito e per meglio orientare gli interventi di scavo sarebbero assolutamente necessarie le indagini geofisiche.

Si tratta di tecniche che permettono di individuare, con buona sicurezza, le strutture sepolte sottoterra da millenni, una vera “radiografia” del sottosuolo.

Avremo così un’idea di cosa si nasconda sotto i nostri piedi e perfino ottenere le piante delle strutture sepolte; una imprescindibile guida per i nostri scavi archeologici: un notevole risparmio di tempo e risorse, nonché la sicurezza del risultato.

La quarta campagna di scavi continua anche quest’anno dal 19 agosto al 7 settembre diretta sul campo dallo studioso reggiano dott. Paolo Storchi per conto dell’Università La Sapienza di Roma e della Syddansk Universitet di Odense-Danimarca, su concessione della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio.

Le campagne di scavo fin qui effettuate sono state appoggiate dai Comuni di S.Ilario d’Enza e di Gattatico,  dal Gruppo Storico Archeologico della Val d’Enza, dall’Associazione Culturale Tannetum, che hanno come scopo la tutela del patrimonio storico archeologico del territorio grazie alla partecipazione e all’impegno attivo di tutti i loro soci, ed altre associazioni del territorio.

Numerose sono state anche le donazioni di privati cittadini e aziende del territorio e anche da queste pagine invitiamo chi volesse contribuire, a donare a sostegno di queste ricerche così importanti per conoscere le basi della storia del nostro territorio.

La campagna di crowdfunding è già attiva e il link per chi volesse sostenere gli scavi della stagione 2019 è il seguente: https://www.ideaginger.it/progetti/tannetum-alla-riscoperta-della-citta-perduta.html

Per info: www.gruppoarcheologicovaldenza.com

https://www.facebook.com/tannetumhunters

https://www.instagram.com/tannetum_hunters/?hl=it

Se poi avete voglia di vedere un interessante video disponibile anche su youtube, per saperne di più, eccovi accontentati.

Mostra tutto

Articoli Correlati