PERSONAGGIPRIMO PIANO

I Carabinieri di Sant’Ilario sul calendario 2020 dell’Arma

Lo scorso maggio i carabinieri della caserma di Sant’Ilario balzarono alla cronaca per avere salvato una donna che minacciava di buttarsi dal quarto piano di un condominio di piazza della Repubblica. I tre protagonisti di quel decisivo e salvifico intervento, hanno avuto nelle scorse settimane una gradita sorpresa, quella di essere tra i protagonisti del Calendario 2020 dell’Arma dei Carabinieri . Sorpresa, stupore e onore sono i sentimenti che hanno provato Mosè Di Punzio, Roberto Frisulli e Ilario De Paolis, nell’apprendere tale notizia. I tre carabinieri hanno inoltre ricevuto l’invito ufficiale alla presentazione del Calendario avvenuta a Roma al Comando Generale dell’Arma alla presenza del Colonnello Generale Giovanni Nistri.

Mosè Di Punzio con il calendario 2020, il comandante provinciale colonello Cristiano Desideri, Roberto Frisulli e Ilario De Paolis

I carabinieri ricordano che si trovavano in caserma quando sentirono delle urla provenire dalla vicina piazza della Repubblica; si precipitarono sul posto trovandosi di fronte ad un gruppo di cittadini che guardavano verso l’alto. Cera una donna su un balcone al quarto piano, che minacciava di buttarsi giù. Vista la drammaticità della situazione salirono velocemente le scale e raggiunta la porta dell’appartamento l’aprirono con una spallata. Entrati videro la donna sul balcone della camera da letto che aveva scavalcato la balaustra, decisa a buttarsi. Con attenzione e accortezza raggiunsero la donna, l’afferrarono e la riportarono all’interno dell’appartamento, cercando di tranquillizzarla. In seguito la signora si è poi ripresa e superato il momento difficile che aveva attraversato incontrando in paese i suoi salvatori, li ha ringraziati e ha espresso loro gratitudine. I carabinieri ringraziano quei cittadini che, dalla piazza, hanno continuato a parlare con la donna, cercando di distrarla per guadagnare tempo, e permettere loro di intervenire e dare una svolta con lieto fine alla vicenda. Ai carabinieri va anche il plauso e il ringraziamento del Gazzettino Santilariese.

Mostra tutto

Articoli Correlati