CULTURAPRIMO PIANO

Estate Ragazzi incontra il Gruppo Archeologico Val d’Enza

Anche quest’anno il Gruppo Storico Archeologico Val d’Enza ha collaborato all’Estate Ragazzi, il centro estivo organizzato dal Comune di Sant’Ilario, con due laboratori che si sono tenuti al parco Lituus. L’età dei bambini e ragazzi, la cui attività è gestita dalla Cooperativa Sociale Accento, variava dai 5 agli 13 anni. I volontari del Gruppo Archeologico hanno illustrato le ragioni della fondazione di un villaggio e gli elementi necessari all’esistenza e al mantenimento di un villaggio come le capanne, il pozzo, la fornace. Niccolò, 13 anni, nel raccontare le sue impressioni scrive: “Gli etruschi hanno scelto di insediarsi in quel luogo perché c’era molta acqua utile per coltivare e allevare”. Riccardo, 13 anni, è stato colpito dal simbolo del parco, il Lituus, il cui reperto si trova ai Musei di Reggio Emilia, utilizzato dai sacerdoti etruschi. Mia, di 9 anni, ha provato un arco fatto a mano come quelli utilizzati per andare a caccia e ad Emma, 5 anni, è “piaciuto tirare l’arco, anche quando Sergio l’ha puntato verso il sole”. Arianna, di 12 anni, ha imparato a fare il fuoco con un legnetto e un archetto e a sfregarlo con le mani molto velocemente fino a quando non si poteva vedere il fumo.

Tags
Mostra tutto

Articoli Correlati