PRIMO PIANOSOLIDARIETÁ

“A S.Ilario la solidarietà è un valore condiviso”

L’assessore al welfare Anna Giangrandi: “Amministrazione e cittadini si sono mossi con grandissimo impegno per aiutare le persone in fuga dalla guerra in Ucraina”

Oltre 100 persone accolte, delle quali più di 50 minori. Incontrate associazioni e famiglie ucraine residenti nel Comune che hanno dato disponibilità per le esigenze di traduzione e il trasporto delle famiglie per raggiungere i servizi del territorio. Un grande impegno per la ricerca di alloggi, che restano la priorità per i nuovi arrivati. Raccolta fondi e di materiali di prima necessità, compresi i farmaci consegnati alle Farmacie Comunali per la distribuzione. Questi i dati della solidarietà per la guerra in Ucraina del Comune di Sant’Ilario, la cui amministrazione si è mossa con grande impegno sin dal primo giorno.

Anna Giangrandi, vicesindaco e Assessore alle Politiche sociali

“Lo scoppio della guerra in Ucraina – ha dichiarato l’assessore al welfare Anna Giangrandi – ha scosso il mondo intero con l’intensificarsi delle violenze e della conseguente emergenza umanitaria che ha portato migliaia di profughi in Italia, come in altre nazioni europee. E la solidarietà è scattata da parte di tutti, anche nelle nostre città, quasi come fossimo noi in fuga con questi ucraini, arrivati con i soli abiti che indossavano, una borsina e poco altro, dopo estenuanti ore di viaggio. La nostra Amministrazione comunale – continua Giangrandi – si è mossa con urgenza su più fronti per accogliere chi arrivava, trovando grande collaborazione da parte di tanti. Prontamente alcuni cittadini, volontari, si sono resi disponibili a costituire il Gruppo di coordinamento ‘Emergenza Ucraina Sant’Ilario d’Enza’, collaborando con la giunta, i servizi sociali territoriali e con lo sportello Civico, per fare fronte a tutte le attività dell’accoglienza, della regolarizzazione dei documenti, della sanità, dei beni di prima necessità, della scuola, degli alloggi da cercare e, non ultimo, dell’ascolto delle loro molteplici sofferenze. Contemporaneamente buona parte dei cittadini ha provveduto a donare cibo, farmaci, abbigliamento, biancheria, arredi nei centri di raccolta, e soldi.
Il cammino di solidarietà continua insieme a tutti nel paese. Insieme – continua Giangrandi – abbiamo incontrato le associazioni di volontariato e i 127 ucraini, residenti a Sant’Ilario da anni per lavoro, che hanno accolto con grande generosità i loro connazionali, stipandosi nelle loro case, rendendosi disponibili per le traduzioni o per accompagnarli nei vari uffici. Tasselli d’importanza vitale per tutti noi” conclude l’assessore al welfare.

Il Gruppo di Volontari “Emergenza Ucraina Sant’Ilario d’Enza” è presente nei giorni di lunedì, mercoledì, sabato dalle 9 alle 12,30 nella sede del Comune (via Roma 84, piano terra) e risponde al numero: 348.4910988.

 

Leggi di più

Related Articles